Slow Revolution

informazioni per un mondo più consapevole

Per il mondo con fantasia

BLOG AlterAzioni Consapevoli – A piedi o in bicicletta, dormendo nei giardini o sui divani, da soli o con figli e il cane: le opportunità per esplorare il mondo e le culture dei popoli sono molte e variegate. La redazione di AlterAzioni Consapevoli ne suggerisce alcune per rendere il viaggio un prezioso momento di conoscenza, confronto e crescita. Altre suggestioni le trovate nel numero della rivista digitale gratuita reperibile qui.

Viaggiare per conoscere

Se il vostro viaggiare ha come requisito la disponibilità a conoscere nuove persone, la capacità di adattarsi e la necessità di risparmiare potete trovare molti suggerimenti in questo articolo pubblicato a febbraio sulla nostra rivista. Scoprirete GuesttoGuest e Couch-surfing, Servas e Garden Sharing, Ecovillaggi e Wwoofer. Tanti modi differenti per condividere l’ospitalità e moltiplicare le occasioni di trascorrere tempo in altri luoghi, instaurare nuove amicizie e venire a contatto con differenti modalità di vivere il quotidiano. E magari trovare l’idea e il coraggio per dare una svolta entusiasmante alla vostra esistenza!

Turismo per tutti

Tutti hanno il diritto di viaggiare e il turismo non deve essere un’esperienza frustrante o ghettizzante per le persone che hanno un’esigenza particolare. Per questo sono sempre più pressanti le richieste di un turismo accessibile capace di includere chiunque e di favorire l’integrazione sociale di tutti coloro che hanno una difficoltà, anche temporanea. Ecco quindi i viaggi a misura di famiglia con bimbi piccini testati e proposti da Familygo. E le tantissime proposte di vacanze per persone con disabilità: raccolte da Disabili.com, da Enat e raccontate nel blog di Fabrizio Marta. Vi segnaliamo pure quelle per viaggiare senza ansie con gli amici a quattro zampe, quelle specifiche per LGBT e persino una per le persone obese.

La bellezza del poco noto

Uno dei problemi del turismo dei nostri giorni è l’overtourism. Per questo vi consigliamo di non affollare le mete proposte dal sistema mediatico, piuttosto andate a visitare quei luoghi che hanno ancora un’anima autentica e una storia da raccontare, che sanno coniugare tranquillità e peculiarità musicali, artistiche ed enogastronomiche, capaci di essere creativi nell’offerta e nell’accoglienza. Li potete cercare in Borghi Autentici, in Borghi più belli d’Italia e tra le Bandiere arancioni TCI. Piccoli gioielli spesso emarginati dai flussi dei visitatori e dei turisti, “che rischiano lo spopolamento ed il conseguente degrado a causa di una situazione di marginalità rispetto agli interessi economici che gravitano intorno al movimento turistico e commerciale”.

Esplorare il mondo in autonomia

Il viaggio inizia spesso con la sua preparazione: quando, come, dove, con chi andare? È entusiasmante vederlo crescere piano piano, quasi una creazione a cui diamo linfa giorno per giorno con sogni, desideri e informazioni. Potete utilizzare qualche guida turistica per trarre ispirazione su mete e percorsi da seguire. Potete decidere di soggiornare in una delle moltitudini di strutture ricettive esistenti, oppure sistemando la vostra tenda, per lo spazio di una notte, in luoghi appartati o muovendovi su un camper, pur non possedendone uno (è appena approdata anche in Italia la piattaforma Yescapa, l’Airb&b dei camper).

Viaggiare per il mondo stando a casa

Per viaggiare nel mondo può bastare aprire la porta di casa e fare una breve passeggiata nella propria città. È questo il progetto di Migrantour, che organizza passeggiate interculturali in molte città europee, itinerari urbani multiculturali guidati da accompagnatori interculturali, cittadini immigrati e italiani di seconda generazione, figli di immigrati nati in Italia o all’estero, capaci di illustrare territorio e bellezze con occhi diversi a tutti coloro che sono curiosi di guardare il consueto con occhi nuovi: proposte di turismo responsabile a chilometro zero.

Per conoscere l’Italia con lentezza

Uno zaino sulle spalle, un sacco a pelo, un po’ di allenamento e via, si scendono le scale e si parte. Si può decidere di andare alla ventura, ma è meglio iniziare percorrendo cammini già testati, che permettono di seguire i segnavia per non perdersi, conoscere le lunghezze delle tappe e i dislivelli, le strutture in cui sostare e le città e i paesi da attraversare. Potete scegliere un cammino dal sito predisposto dal Mibact, in cui sono pubblicati i percorsi che soddisfano gli 11 requisiti stabiliti dal Comitato Cammini, oppure affidarvi a un’organizzazione turistica che unisca la sostenibilità e la lentezza alla responsabilità. O seguire i consigli di un esploratore geografico, per esempio Albano Marcarini.

Percorrere l’Italia con il vento tra i capelli

“Sotto questo sole è bello pedalare, ma c’è da sudare” cantava Francesco Baccini. Però scegliendo stagioni meno calde il viaggio in bicicletta è piacevole, specie se affrontato alla giusta velocità! Sono in tanti i servizi studiati ad hoc per i cicloturisti: ciclabili brevi e lunghe che attraversano l’Italia e l’Europa, alberghi in cui le bici e i ciclisti sono accuditi o treni con trasporto del ciclo. Per l’itinerario ci si può ispirare a portali con idee per vacanze a pedali, viaggiare con i soci Fiab o affidarsi a tour operator come SloWays, Girolibero, Verde Natura, Jonas o Simonetta Bike Tours che propongono vacanze organizzate in gruppo o in solitaria.

Radio Francigena, la Radio dei cammini

Una voce autorevole del viaggio lento è Radio Francigena, la radio web che racconta “realtà culturali, associative, storico-turistiche, di movimento – italiane ed estere – che puntano sul patrimonio culturale, allargato alla qualità della vita e del buon vivere”. Da un’idea di Fiorella Pierobon e Alberto Pugnetti prende forma questa interessante realtà, unica nel suo genere, che ritaglia uno spazio quotidiano di narrazione di viaggi lenti, talvolta innovativi e curiosi, a cui tutti possono attingere per scegliere mete e itinerari. La creatività e la lentezza sono i valori fondamentali al centro del progetto, perché al centro della vita.

AlterAzioni Consapevoli

Articolo pubblicato sul numero dedicato al settore turistico della rivista digitale AlterAzioni Consapevoli scaricabile gratuitamente qui

Small-Facebook-Logo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: