Slow Revolution

informazioni per un mondo più consapevole

Fa’ la cosa giusta torna a Milano

EVENTI Fa’ la cosa giusta 2018 – Sono passati 15 anni dalla prima edizione in un piccolo capannone di via Tortona affollato da un popolo bramoso di scoprire soluzioni per costruire un altro mondo possibile. Da allora Fa’ la cosa giusta, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, ne ha fatta di strada conquistando i padiglioni di Fieramilanocity e offrendo un un ventaglio di proposte alternative al pensiero dominante sempre più ampio. Un crescendo affievolitosi nelle ultime edizioni, non per demerito degli organizzatori, ma per un calo di interesse generale verso il consumo critico. Eppure la rassegna rimane un punto di riferimento importante per costruire un mondo più giusto, equo e rispettoso dell’ambiente e delle persone.

Scuola, cibo e mobilità i temi 2018

Le attrattive dell’edizione numero 15 in calendario dal 23 al 25 marzo sono molte, a cominciare da una novità piacevole: l’ingresso gratuito. I temi 2018 sono scuola, cibo e mobilità, con il primo concentrata in “Sfide. La scuola di tutti” con seminari e attività pratiche dedicate a innovazione, psicologia, didattica e molto altro. Nell’anno nazionale del cibo italiano le proposte per il palato di Fa’ la cosa giusta si moltiplica e aggiunge “Comunità del cibo buono e autentico”, vetrina di prelibatezze locali realizzata insieme alla rete Borghi Autentici d’Italia. I più golosi potranno pure partecipare ai laboratori e show cooking di FunnyVeg Academy per apprendere i segreti della buona cucina vegetale e vegana. Per la mobilità la news di rilievo è “Primavera per la Mobilità Dolce 2018”, una serie di eventi per pedalare, camminare, scoprire le greenways e le ferrovie turistiche promosso dall’Alleanza per la Mobilità. Spazio è dedicato pure al muoversi per necessità, come l’incontro organizzato RWA Consulting e Legambiente per rendere più sostenibili i viaggi casa-lavoro. A basso impatto ambientale è pure lo stand delle casa automobilistica Tesla che espone la Powerball, la batterie domestica con pannelli fotovoltaici per l’accumulo dell’energia necessaria per alimentare i modelli elettrici del marchio.

Il consumo critico in 10 aree

A rappresentare i diversi settori del consumo critico sono le 10 aree tematiche, i progetti speciali e il ricco programma culturale con più di 400 tra incontri, seminari, letture, workshop e presentazioni. Tra le molte proposte segnaliamo il green market sull’economia circolare dell’area Abitare sostenibile con proposte di riuso e riciclo come gli abiti reinventati o la pratica Booktilla, una borraccia piatta comoda da tenere in borsa per evitare di acquistare e gettare le bottigliette di plastica. Nella Piazza dei Giacimenti Urbani si raccolgono pure le vecchie scarpe da ginnastica per trasformarle in pavimentazioni o partecipare ai laboratori per realizzare fruttuosi compost. Tante le proposte nel comparto del turismo, come SlowVenice, una rete di imprese della Laguna di Venezia attive per un turismo etico e sostenibile, o MAUA, il nuovo museo di arte urbana aumentata di Milano con i suoi itinerari culturali inusuali alla ricerca della street art e del bello delle periferie. Ampia rappresentanza nella piazza Viaggiatori anche per gli amanti del trekking con le le suggestioni per le vacanze sulla Via degli Dei tra Bologna e Firenze o sul nuovo cammino naturalistico e solidale da Fabriano a L’Aquila, da percorrere a piedi o in bicicletta.

Fa’ la cosa giusta

Dove: Fieramilanocity, padiglioni 3 e 4, via Colleoni, Gate 4

Quando: 23-25 marzo

Orari: venerdì 9-21, sabato 9-22, domenica 10-20

Prezzi: ingresso gratuito

Informazioni: www.falacosagiusta.org

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 marzo 2018 da in Eventi con tag , , , , , .
Small-Facebook-Logo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: