Slow Revolution

informazioni per un mondo più consapevole

Europa bocciata in ambiente

INFOGRAFICA EU Climate leader board – Solo la Svezia è promossa per le politiche ambientali per combattere i cambiamenti climatici. Lo afferma il rapporto “EU Climate Leader Borad” realizzato da Carbon Market Watch e Transport&Environment sulla base dei documenti ufficiali presentati dai 28 Paesi dell’Unione Europea relativi alla politiche elaborate per fare fronte agli impegni di riduzione delle emissioni di gas serra presi durante l’accordo sul clima di Parigi del dicembre 2015. Con 67 punti su 100 disponibili, la Svezia è l’unica nazione a ottenere una valutazione complessiva “buona” sommando i voti sui cinque parametri valutati. Risultanosufficienti” per mantenere l’aumento di temperatura del pianeta in un range compreso tra 1,5 e 2 gradi pure le iniziative proposte da Germania (54 punti) e Francia (53 punti), mentre già dalla quarta posizione (Cipro con 43 punti) le politiche sono dichiarate “insufficienti” dalle due associazioni non governative. Dall’undicesimo posto il voto in pagella è “scarso” per diventare “molto scarso” dalla ventesima posizione detenuta dalla Repubblica Ceca in condivisione altri sei Stati, compresi Spagna, Romania e Italia. Il Bel Paese racimola soltanto 9 punti, dei quali 7 per avere accettato di ridurre le proprie emissioni del 33%. Non valuta Malta, mentre ultima solitaria con soli 2 punti su 100 è la Polonia, accusata come le nazioni che la precedono di volere indebolire la proposta della Commissione Europea di ridurre del 40% le emissioni entro 2030. Il sospetto dei responsabili delle due associazioni è che molti Governi stanno cercando di inserire nei futuri regolamenti delle “scappatoie” legali per continuare ad operare senza troppi vincoli. Il rapporto completo è consultabile qui.

Annunci
Small-Facebook-Logo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: