Slow Revolution

informazioni per un mondo più consapevole

Tendenze e sfide per il futuro alimentare

INFOGRAFICA Rapporto Fao 2017“Senza ulteriori sforzi, l’obiettivo di porre fine alla fame entro il 2030 non sarà raggiunto”. Ad affermarlo è il Rapporto della FaoThe Future of Food and Agriculture: Trends and Challenges(Il futuro dell’alimentazione e dell’agricoltura: tendenze e sfide) che individua le cause “nell’intensificata pressione sulle risorse naturali, nella crescente disuguaglianza e nelle conseguenze del cambiamento climatico”. Negli ultimi decenni, infatti, l’espansione della produzione alimentare e la crescita economica hanno provocato la scomparsa della metà delle foreste della Terra, impoverito le falde acquifere ed eroso la biodiversità. Fattori che rendono problematica la nutrizione di una popolazione che nel 2050 sfiorerà i 10 miliardi di persone. Per sfamarla sarà necessario aumentare del 50% la produzione agricola incrementando ancora di più la pressione sulle risorse naturali. Non solo. L’aumento delle diete a base di carne e di alimenti lavorati e le conseguenze dei cambiamenti climatici, come siccità e inondazioni, rischiano di peggiorare la situazione. Per scongiurare il dilagare della malnutrizione del mondo, dunque, la Fao suggerisce il rapido passaggio a metodi di produzione alimentari sostenibili, rispettosi dell’ambiente e delle persone, nonché politiche volte alla riduzione della povertà, alla mitigazione ambientale e al supporto delle zone rurali. Non farlo potrebbe farci arrivare al 2030, anno nel quale si dovrebbe raggiungere la “fame zero” secondo gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU, con ancora 600 milioni di persone denutrite. Pubblichiamo di seguito le 15 tendenze e le 10 sfide che interessano i sistemi alimentari del mondo e l’infografica tratta dal Rapporto Fao 2017.

Le 15 tendenze dei sistemi alimentari del mondo

1. Popolazione in rapido aumento mondo contrassegnata da zone critiche di crescita, dall’urbanizzazione e dall’invecchiamento.

2. Tendenze diversificate della crescita economica, del reddito familiare, degli investimenti agricoli, e della disuguaglianza economica.

3. Incremento della competizione per le risorse naturali.

4. Cambiamento climatico.

5. Stabilizzarsi della resa agricola.

6. Malattie transfrontaliere.

7. Aumento dei conflitti, delle crisi e delle catastrofi naturali.

8. Povertà persistente, disuguaglianza e insicurezza alimentare.

9. Cambiamenti di dieta che colpiscono nutrizione e salute.

10. Cambiamenti strutturali dei sistemi economici e implicazioni occupazionali.

11. Aumento della migrazione.

12. Modifica dei sistemi alimentari e conseguenze per i mezzi di sussistenza degli agricoltori.

13. Il persistere delle perdite e degli sprechi di cibo.

14. Nuovi meccanismi di governance internazionale per rispondere ai problemi di sicurezza alimentare e nutrizionale.

15. Cambiamenti nel finanziamento internazionale allo sviluppo.

Le 10 sfide da affrontare

1. Migliorare in modo sostenibile la produttività agricola per soddisfare l’accresciuta domanda.

2. Garantire una base sostenibile delle risorse naturali.

3. Far fronte al cambiamento climatico e all’intensificazione delle calamità naturali.

4. Eliminare la povertà estrema e ridurre le disuguaglianze.

5. Porre fine alla fame e a tutte le forme di malnutrizione.

6. Rendere i sistemi alimentari più efficienti, inclusivi e resistenti.

7. Migliorare le opportunità di reddito nelle zone rurali e affrontare le cause all’origine della migrazione.

8. Rafforzare la capacità di risposta alle crisi prolungate, alle catastrofi e ai conflitti.

9. Prevenire le emergenti minacce transfrontaliere per l’agricoltura e per i sistemi alimentari.

10. Affrontare l’esigenza di una governance nazionale e internazionale coerente ed efficace.

Il futuro dell’alimentazione e dell’agricoltura

Annunci
Small-Facebook-Logo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: