Slow Revolution

informazioni per un mondo più consapevole

Arance ripiene

cuoche-clandestine-arance-ripiene-1 BLOG Cuoche clandestine – Le abbiamo spremute, mangiate fresche e in insalata. Ne abbiamo fatto tisane e centrifugati, usando perfino la profumata buccia per aromatizzare piatti dolci e salati. Prima che termini la stagione, usiamo le arance anche per un dessert, gustoso e di sicuro effetto. Ci piace pensare a questa ricetta come una vera ricetta fusion: infatti, ci siamo ispirate sia alla farcia della cassata siciliana sia all’orange curd inglese. Due creme, due consistenze, pura goduria. Non vi basta ancora? Allora vi diciamo che, per chi vuole, c’è pure la meringa italiana!

Queste arance ripiene sono molto facili da fare: c’è davvero molto poco da cuocere. Sono un fine pasto leggero e delizioso. Il ripieno è composto da due strati: quello sottostante è fatto di ricotta, cioccolato e pistacchio, buccia d’arancia grattugiata e un po’ di zucchero.
Lo strato superiore è una crema fatta con succo d’arancia, zucchero e tuorli d’uovo. Semplicissima. Si possono preparare il giorno prima e conservare in frigo avvolgendole nella pellicola. Per guarnizione si può usare o meno la meringa italiana, dipende da voi. Sono meravigliose già con le due creme e basta. Vi va di provare la nostra ricetta?

cuoche-clandestine-arance-ripiene-2
Ingredienti per 4 persone

  • 2 arance intere
  • 1 cucchiaino di scorza di arancia grattugiata

  • 250 g succo arancia

  • 2 tuorli d’uovo

  • 60 g di zucchero semolato

  • 20 g di amido di mais

  • 250 g di ricotta

  • 40 g di zucchero a velo

  • 20 g di cioccolato

  • 20 g di pistacchi

  • Un pizzico di cannella

Difficoltà: media – Tempo: 1 ora e 40 minuti

Tagliate a metà le arance: scegliete delle arance con le due estremità regolari, in modo che possano stare in piedi. Spremere delicatamente le 4 mezze arance, in modo da non sciupare la buccia, fino a raccogliere 250 g di succo: potrebbero essere necessarie più o meno arance perché dipende da quanto sono succose. Svuotare del contenuto le arance spremute, delicatamente, senza forare la buccia, in modo da ricavarne 4 gusci. Con il succo fate la crema. In un pentolino mettete 2 tuorli d’uovo e sbatteteli brevemente con 60 g di zucchero semolato. Quando sono spumosi, unite un po’ alla volta il succo d’arancia, e l’amido di mais diluito in un po’ di succo. Mettete sul fuoco e lentamente, sempre girando, fate addensare la crema. Quando è pronta, travasatela in un contenitore di ceramica, coprite con pellicola a contatto e mettete da parte a raffreddare.

Tritate cioccolato e pistacchi grossolanamente. In un contenitore mescolare la ricotta setacciata con lo zucchero a velo e la cannella. Unite poi il trito di cioccolato e pistacchi tritati e il cucchiaino di scorza di arancia grattugiata. Quando la crema all’arancia sarà ben fredda, si procederà a riempire i gusci. Riempite ciascuna mezza arancia vuota fino a tre quarti di crema con ricotta. Livellate. Finite di riempire con la crema all’arancia. Livellate bene, coprite con pellicola e mettete in frigo per almeno un’oretta. Le arance ripiene sono già pronte: basterà guarnire con un po’ di pistacchi e cioccolato tritato, qualche zeste di arancia e un pizzico di cannella.

Ma che fare degli albumi avanzati? Se avete voglia potete preparare dei “cappellini” per le vostre arance. Ci sono due possibilità: preparare delle meringhe cotte al forno oppure una meringa italiana da fiammeggiare con il cannello, come abbiamo fatto noi. Se scegliete la meringa italiana trovate la ricetta qui. Per la meringa cotta basterà montare a neve gli albumi con 100 grammi di zucchero, fare delle montagnette larghe quanto la circonferenza delle mezze arance e cuocere in forno a 90°C per due ore. Ed ecco il risultato!

La ricetta completa di foto è visibile qui

Cuoche Clandestine

Blog: cuocheclandestine.blogspot.it

Facebook: www.facebook.com/cuoche.clandestine

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10 febbraio 2017 da in Blog, Enogastronomia con tag , , , , , , .
Small-Facebook-Logo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: