Slow Revolution

informazioni per un mondo più consapevole

Rotolo alle verdure invernali

rotolo-alla-verdure-invernali-1 BLOG Cuoche Clandestine – Avete sempre pensato che le verdure disponibili fra autunno e inverno fossero tristi? E allora “accendiamole” un po’! Questo rotolo alle verdure autunnali è molto semplice e leggero. Contiene una base di besciamella, delle verdure appena scottate, noci croccanti e formaggio filante. E’ delizioso sia da mangiare appena sfornato, fragrante e caldo, sia tiepido o addirittura freddo, il giorno dopo. Naturalmente potete anche cambiare le verdure: potete fare di questa ricetta una specie di “svuotafrigo”, a seconda di quello che avete da smaltire. Servitelo come antipasto, in accompagnamento a un aperitivo o in un pranzo o cena a buffet: è l’ideale. E quello che avanza andrà dritto nel cestino del pranzo per il lavoro! Abbiamo voluto riferirci allo strudel: forse lo sapete o forse no, ma la ricetta dello strudel (quello vero!) non contempla la pasta sfoglia, ma una pasta assolutamente priva di burro. Acqua e farina e questo è tutto. Noi, però, abbiamo aggiunto un po’ di olio per rendere la pasta più malleabile. Si tira una sfoglia larghissima, aiutandosi con le mani: deve diventare trasparente. Non è difficile, basta solo un po’ di manualità. Non ci credete? Ok, allora usate pure la pasta sfoglia già pronta: il rotolo alle verdure invernali sarà ugualmente delizioso!

Ingredienti per 8/10 porzioni 
Ripienorotolo-alla-verdure-invernali-2

– 60 g di zucca 

– 100 g di funghi

– 60 g cavolfiore

– 60 g broccolo

– 40 g noci

– 100 g scamorza affumicata

– 1 spicchio di aglio

– quattro manciate di pangrattato

– olio e.v.o., sale, pepe, prezzemolo e timo q.b.

Bechamelle

500 g di latte

– 40 g di burro

– 40 g di farina 00

– noce moscata grattugiata al momento, mezzo cucchiaino

Involucro esterno

In alternativa è possibile utilizzare un rotolo di pasta sfoglia già pronta

250 g di farina forte tipo Manitoba

– 120 g di acqua

– 25 g di olio e.v.o.

– 2.5 g sale fino

– 1 uovo per spennellare

– 2 cucchiai di latte

Difficoltà: media – tempo: 1 ora e mezza

Per prima cosa occorre preparare la pasta. In una ciotola mettete la farina, il sale e l’olio e impastate: aggiungete l’acqua poco per volta. Noi abbiamo usato 120 g di acqua, ma la quantità può variare a seconda della farina. Non usate una farina debole perché non riuscireste a tirare la sfoglia così tanto: se volete fare da voi la pasta, dovete usare la manitoba o altra farina ad alto contenuto di glutine. Impastate fino ad ottenere una palla liscia e non appiccicosa. Coprite con pellicola e mettete a riposare in luogo asciutto per almeno 30 minuti. Se la dimenticate non è un problema: più la pasta riposa, meglio è.

Mentre la pasta riposa, dedicatevi alle verdure. Pulite i funghi e fateli trifolare in padella con uno spicchio di aglio e poco olio. Quando saranno cotti, spolverate con una manciata di prezzemolo e timo tritati e mettete da parte. Tagliate a pezzi piccoli la zucca. Pulite cavolfiore e broccoli e tagliate le cime più piccole. Poi mettete tutto in una pentola adatta per la cottura al vapore oppure fate saltare le verdure per pochi minuti in padella con un po’ di olio. Attenzione a non cuocere troppo le verdure che dovranno restare al dente (dopo cuoceranno ancora in forno!). Mettete da parte a raffreddare.

E’ ora di dedicarsi alla salsa besciamella. Sciogliete il burro in una casseruola, quindi buttateci la farina in un colpo solo. Si formerà una palla appiccicaticcia che dovrete diluire a poco a poco con il latte. Aggiungete il latte a poco a poco, per stemperare la pastella che si formerà e cuocete fin quando la salsa si addensa. Condite con sale e una grattatina di noce moscata e mettete da parte a raffreddare. Per le spiegazioni più diffuse, guardate la nostra ricetta passo passo della salsa besciamella, cliccando qui.
Quando le verdure e la besciamella sono pronte, riprendete la pasta. Cominciate a stenderla su una superficie infarinata con il mattarello. Quando avrete raggiunto il massimo della sottigliezza con il mattarello, prendete la sfoglia tra le mani e leggermente, molto delicatamente fatela scorrere sul dorso delle mani, evitando di bucarla con le dita, in modo che la pasta si allarghi ancora, finché diventerà trasparente (vedi foto sopra). Grazie alla farina “forte”, la pasta sarà molto malleabile e potrete allargarla molto. Non preoccupatevi se farete dei buchi: la pasta andrà arrotolata su sé stessa più volte.

Adagiate la sfoglia su una tovaglia di tessuto pulita oppure su della carta forno: servirà per aiutarsi nell’arrotolamento. Spolverate con del pangrattato, che servirà ad assorbire l’umidità che si sprigiona in cottura. Stendete con un cucchiaio la salsa besciamella ben fredda, facendo un rettangolo su tutta la larghezza della pasta. Adagiate sulla besciamella le piccole verdure, anch’esse ben fredde, e le noci a pezzetti. Conditele con sale e pepe, poi grattugiateci sopra la scamorza affumicata.

Aiutandovi con la carta forno o la tovaglia, arrotolate la pasta su sé stessa finché arrivate alla fine. Si fa così: si prende la carta o la tovaglia, si spinge un po’ verso l’alto e poi in avanti e la pasta farà un giro, e così via. Mettete il rotolo su una placca o una gratella foderata con carta forno. Spennellate con l’uovo diluito nel latte. Cuocete per 30 minuti in forno ventilato a 180 °C. E buon appetito!

La ricetta completa di foto è visibile qui

Cuoche Clandestine

Blog: cuocheclandestine.blogspot.it

Facebook: www.facebook.com/cuoche.clandestine

 

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13 gennaio 2017 da in Blog, Enogastronomia con tag , , , , .
Small-Facebook-Logo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: