Slow Revolution

informazioni per un mondo più consapevole

Civiltà solare

cop_civiltasolareLIBRI Novità – “Dopo legno, carbone e petrolio, finalmente l’età del Sole: entro il 2050 l’83% delle famiglie europee diverranno, grazie alle rinnovabili, utenti attivi e non solo consumatori sul mercato dell’energia elettrica”. A raccontare l’evoluzione nel tempo delle modalità di reperire “corrente” dell’umanità è “Civiltà solare”, libro firmato dal ricercatore all’Università dell’Insubria Gianluca Ruggieri e dallo studioso della Joint Resarch Centre della Commissione europea Fabio Monforti. Un piccolo volume che ha l’ambizione di tracciare l’evoluzione tecnologica passata e, soprattutto, di illustrare la “transizione” in corso che porterà l’umanità ad abbandonare le fonti fossili per entrare nell’era del Sole e delle rinnovabili. Un’analisi descritta con l’aiuto di immagini e infografiche e comprensiva delle valutazioni sugli effetti sulla società derivati dal cambio di “fonte”.

Una transizione epocale

L’energia è da sempre uno dei comparti di maggiore rilievo per stabilire le sorti del mondo. Per accaparrarsi le risorse più preziose si sono corrotti governi, sottomessi popoli e fatte guerre sanguinarie. Il possesso della “fonte” ha assicurato prosperità ai forti e disgrazia ai deboli. Ha ridisegnato il destino delle comunità e dell’economia con il mutare della risorsa dominante. E ha influito sull’equilibrio naturale del Pianeta fino a mettere a rischio un’armonia millenaria. La nuova transizione, dunque, muterà nuovamente la ripartizione delle forze tra le regioni del globo, ma per la prima volta tale cambiamento potrebbe essere epocale e positivo per l’intera società. Per l’ambiente, la diffusione delle tecnologie “verdi” in tutto il mondo consentirebbe di raggiungere gli obiettivi dell’Accordo di Parigi presi sul contenimento dell’innalzamento medio delle temperature entro 1,5 gradi. In termini di economia globale, la disponibilità di Sole e vento in tutti i Paesi, compresi quelli in via di sviluppo, favorirebbe una maggiore indipendenza economica e politica. Un fattore che faciliterebbe la riduzione dei conflitti e la maggiore autodeterminazione dei popoli. A livello sociale si passa da un sistema di monopolio, od oligopolio, produttivo delle grandi centrali alimentate da risorse fossili alle “esperienze di generazione diffusa e partecipata di energia, come le cooperative energetiche”. Si introduce la figura del “prosumer (produttore e consumatore insieme) che ha effetti di rilievo sugli equilibri sociali grazie a una distribuzione di un potere più diffuso.

Ci vuole consapevolezza

Se il passaggio dalle fossili alle rinnovabili può risultare epocale, è incerto se sia realizzabile in tempi brevi, ossia nell’arco di una sola generazione, come richiedono le esigenze climatiche. Secondo gli autori la transizione è possibile in quantotutte le previsioni più ottimistiche sulla produzione di energia da fonti rinnovabili sono state superate dai fatti”. A contribuire al cambiamento è pure l’evoluzione tecnologica che permetterà di ridurre la domanda stessa energia. Basti pensare che il passaggio dalle lampadine a incandescenza a quelle a Led ha consentito di aumentare i lumen, l’unità di misura del flusso luminoso, per ogni watt utilizzato da 10-15 a oltre 200 lumen. Stessa evoluzione tecnologica è in corso in molti settori, compresa la mobilità dove l’efficienza netta dell’1% delle auto a benzina crescerà di diversi moltiplicatori con l’avvento delle vetture elettriche. Perché ciò avvenga, avvertono gli autori, è però necessario che “ciascuno di noi diventi più consapevole e agisca di conseguenza nella quotidianità: a partire, anche, dalle nostre scelte alimentari”.

Sommario

Introduzione – La rivoluzione energetica

Capitolo 1 – Come siamo arrivati qui. Un viaggio nel tempo di tecnologia in tecnologia

Capitolo 2 – Dove stiamo andando. E perché non dobbiamo fermarci qui

Capitolo 3 – Dove crediamo di andare. Una storia ancora tutta da scrivere

Conclusioni – Essere consapevoli

Bibliografia essenziale

Gli autori
Gianluca Ruggieri è ricercatore all’Università dell’Insubria, attivista energetico e socio fondatore di Retenergie e di è nostra. Co-autore (per Altreconomia) di “La vita dopo il petrolio” e “L’energia che ho in mente”.

Fabio Monforti è ricercatore presso il Joint Research Centre (JRC) della Commissione europea, nel sito di Ispra (VA), e autore di decine di pubblicazioni sulle energie rinnovabili.

Scheda
Autori: Fabio Monforti e Gianluca Ruggieri
Titolo:
Civiltà solare. L’estinzione fossile e la scossa delle energie rinnovabili
Pagine: 144
Immagini: si
Prezzo: 12 euro (2016)
Editore: Altreconomia edizioni
Anno: 2016
Sito:
www.altreconomia.it

Annunci
Small-Facebook-Logo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: