Slow Revolution

informazioni per un mondo più consapevole

Corona di anelletti al forno

cuoche-clandestine-corona-di-anelletti-al-forno-1BLOG Cuoche clandestine – Il timballo di melanzane è un piatto tipico siciliano. Ogni famiglia ha la sua particolare ricetta e ciascuna giura che la sua è quella “originale”! Naturalmente tutte sono buone e diventano ottime se si utilizzano dei prodotti genuini e del territorio. Le melanzane sono ancora di stagione e quindi non c’è periodo migliore per fare questo piatto. Usate una buona conserva di pomodoro oppure pomodoro fresco, visto che in estate è possibile trovare pomodori maturi e zuccherini. Non dovrebbe mancare mai la ricotta salata, ma se non riuscite a trovarla utilizzate pure del buon pecorino. Abbiamo scelto gli anelletti come formato di pasta, perché sono proprio tipici del piatto siciliano, ma nulla vieta che voi utilizziate il tipo che più vi piace o che avete in casa. Quanto alle melanzane, la ricetta originale prevede che siano fritte, ma noi vi proponiamo di farle al forno: una finta frittura che nulla toglie al gusto finale. Un ultimo consiglio: non lesinate sul basilico, perché darà un profumo deciso e particolare al vostro piatto. E ora vediamo come si prepara la nostra corona di anelletti al forno.

cuoche-clandestine-corona-di-anelletti-al-forno-2Ingredienti per 6 persone

– 450 g di melanzane lunghe

– 100 g di farina

– 1 grossa cipolla rossa

– 400 g di conserva di pomodoro

– 300 g di anelletti o altra pasta

– 200 g di scamorza

– 100 g di ricotta salata

– olio extravergine di oliva, sale e pepe quanto basta

Per prima cosa preparate il sugo di pomodoro. Tagliate finemente la cipolla, fatela stufare in casseruola con 4 cucchiai di olio di oliva. Quando diventa trasparente, aggiungete la salsa di pomodoro e fate cuocere finché si asciugherà: potrebbe bastare mezz’ora, ma questo dipende dal tipo di pomodoro che userete. Aggiustate di sale. Alla fine, mettete la salsa ancora calda in una ciotola e aggiungete una generosa manciata di foglie di basilico. Mescolate. Noi preferiamo aggiungere il basilico a crudo piuttosto che farlo cuocere a lungo nella salsa. Intanto che la salsa cuoce, preparate le melanzane. Se non avete problemi potete infarinarle e friggerle in abbondante olio, ma noi le abbiamo fatte fritte al forno (qui la ricetta) .

Cuocete gli anelletti al dente in abbondante acqua salata. Una volta cotta, scolatela e versatela in una capiente ciotola. Condite con olio di oliva e girate. Quando la pasta sarà cotta, la salsa e le melanzane pronte, si potrà assemblare il timballo. Prendete uno stampo per ciambella: il nostro aveva un diametro di 24 cm. Ungete la casseruola con olio di oliva e poi con un pennellino “sporcatela” di sugo di pomodoro. Ricoprite lo stampo con le melanzane. Se qualche fetta fosse corta, mettetene due: l’importante è che le melanzane debordino dai due lati (perché poi dovranno essere ripiegate). Dovrebbero avanzarvi almeno una decina di fette.

cuoche-clandestine-corona-di-anelletti-al-forno-3

Tagliate a pezzetti quattro delle fette di melanzane avanzate e unitele alla pasta che avete tenuto da parte nella ciotola. Condite con abbondante sugo di pomodoro. Mescolate bene. Versate la metà della pasta condita nello stampo con le melanzane. Ricoprite con pezzetti di scamorza e una grattugiata abbondante di ricotta salata. Ricoprite il tutto con la restante pasta.
Ripiegate i bordi delle melanzane e finite con quelle che avete tenuto da parte. Finite con abbondante sugo di pomodoro. Infornate e cuocete a 180°C per circa venti minuti. Prima di capovolgere la corona di anelletti attendete dieci minuti. Il timballo è ottimo da mangiare sia caldo sia tiepido.

La ricetta completa di foto è visibile qui

Cuoche Clandestine

Blog: cuocheclandestine.blogspot.it

Facebook: www.facebook.com/cuoche.clandestine

Annunci
Small-Facebook-Logo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: