Slow Revolution

informazioni per un mondo più consapevole

Pasta cozze, fave e pecorino

Pasta cozze 1 BLOG Cuoche ClandestineLa pasta con cozze, fave e pecorino è un piatto tipico della tradizione romana. Le fave sono legumi disponibili in natura in primavera, per cui se si desidera gustarle fresche bisogna approfittarne, altrimenti bisogna ricorrere al prodotto surgelato o secco. Per molto tempo, in Italia soprattutto, siamo stati abituati a non abbinare il formaggio al pesce o ai molluschi, ma ultimamente questo abbinamento è stato ampiamente rivalutato: inoltre, questo è un piatto squisitamente tradizionale, che unisce prodotti dell’agricoltura (le fave), della pesca (le cozze) e della pastorizia (il pecorino): uno splendido matrimonio di gusto, non trovate?
Questo primo piatto di base comprende pochissimi ingredienti, ma il tempo di preparazione differisce enormemente, a seconda che decidiate di utilizzare prodotti freschi o surgelati. Se usate i primi ci vorrà un’ora e mezza in tutto, circa, altrimenti in mezz’ora potreste cavarvela egregiamente. A voi la scelta, tenendo presente, appunto, che le fave fresche ci sono soltanto per poche settimane l’anno. Se vi piace, aggiungete del peperoncino piccante alla preparazione: ci sta benissimo. Noi abbiamo scelto abbondante pepe, ma il peperoncino si sposa perfettamente a questo piatto.

Ingredienti per 4 persone

– 320 g di mezzi rigatoni integrali o della vostra pasta preferita

– 500 g di cozze intere o 250 di cozze già sgusciate

– 2 kg di fave intere o 200 di fave già sgusciate

– 40 g di pecorino stagionato grattugiato

– 1 cipolla

– una manciata di prezzemolo fresco

– olio extravergine di oliva, sale, pepe nero quanto basta

Pasta cozze 2Come detto in apertura, c’è molta differenza fra l’uso del prodotto fresco e quello congelato: se usate le fave fresche, dovrete sbucciarle e rimuovere la pellicina esterna (andate a questo post per il procedimento).
Lo stesso discorso vale per le cozze: se comprate cozze fresche, intere, dovrete farle aprire in una pentola e poi sgusciarle, tenendo qualche mezzo guscio da parte per la guarnizione del piatto. Sia che usiate cozze fresche che congelate, tenete da parte l’acqua di cottura/scongelamento: filtratela con un colino da te e usatela per la cottura successiva.
Una volta preparate cozze e fave dovrete soltanto cuocere la pasta. Mettete quindi una pentola con abbondante acqua sul fuoco (almeno 4 litri), fatela bollire, salate e cuocete la pasta al dente.

Nel frattempo, tritate la cipolla e mettetela in una padella o casseruola con 4/5 cucchiai di olio extravergine di oliva e fatela stufare lentamente, aiutandovi magari con un po’ d’acqua, finché diventerà trasparente. A quel punto unite le cozze e poi le fave.
Versate qualche cucchiaiata dell’acqua delle cozze nella pentola (questa darà un buon sapore al tutto) e appena l’acqua accenna a bollire, spegnete e attendete che la pasta sia cotta al dente. Salate leggermente (attenzione perché le cozze sono già abbastanza sapide) e aggiungete abbondante pepe nero macinato o peperoncino.
Scolate la pasta molto al dente. Riaccendete il fuoco sotto alla padella con le cozze e le fave, e versateci dentro la pasta: fate finire la cottura a fuoco vivace. Basteranno 3/4 minuti, finché l’acqua di cottura delle cozze si sarà quasi del tutto assorbita. Abbiamo detto “quasi”: non fatela asciugare completamente. Eventualmente aggiungete dell’acqua di cottura della pasta. E’ importante, perché la pasta deve rimanere lucida e assolutamente non asciutta per un gusto migliore.
Alla fine unite il prezzemolo tritato, una abbondante manciata di pecorino grattugiato e un filo d’olio. Mescolate velocemente, impiattate e guarnite con le cozze in guscio che avete tenuto da parte e una manciata di pecorino su ciascun piatto. Buon appetito!

La ricetta completa di foto è visibile qui

Cuoche Clandestine

Blog: cuocheclandestine.blogspot.it

Facebook: www.facebook.com/cuoche.clandestine

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 4 giugno 2016 da in Blog, Enogastronomia con tag , , , , , .
Small-Facebook-Logo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: