Slow Revolution

informazioni per un mondo più consapevole

A Lodi scatti etici dal mondo

FFE 2015_3EVENTI Festival della fotografia etica – La pelle screpolata e piagata lo fa sembrare così delicato da essere ribattezzato “il bambino di cristallo”. È una delle vittime dell’uso intensivo di diserbanti tossici nell’agricoltura argentina ritratto da Pablo Ernesto Piovano nel reportage “El costo humano de los agrotóxicos”, i costi umani dei pesticidi. Un dramma generato dalle multinazionali dell’agrobusiness che arriva a colpire 12 milioni di persone facendo crescere in alcuni villaggi del 300% i casi di cancro nei bambini e del 400% le malformazioni dei neonati. Un racconto a immagini da vedere alla sesta edizione del Festival della Fotografia Etica in corso a Lodi che avrà l’ultimo epilogo il fine settimana del 24 e 25 ottobre. Una rassegna di scatti etici con più di venti autori a narrare storie da tutto il mondo che troppo spesso preferiamo non “vedere” divenendone complici silenziosi.

Il giro del mondo a piedi

Le 19 mostre sono dislocate in dieci luoghi del centro storico di Lodi, come ex Chiese, palazzi storici, biblioteche e scuole. Un rassegna “diffusa” con il pregio di visitare ad andatura “slow” una città dal fascino poco noto con una camminata che ha origine necessariamente da Piazza del Broletto, alle spalle della più rinomata Piazza della Vittoria, dove si acquista il biglietto da 10 euro per l’accesso a tutte le strutture. Le esposizioni sono suddivise in quattro tematiche, oltre allo Spazio World Report Award, che vi portano in giro per il mondo a scrutare realtà conosciute e meno. Dagli scatti dei fotografi emergono i volti dei migranti siriani in fuga dal conflitto, la disperazione degli ucraini devastati da una guerra fratricida o la rabbia della popolazione nera contro la violenza della polizia statunitense. Ci si avventura pure nella lotta per la terra tra allevatori e nativi in Brasile, nelle vite dei omosessuali e transessuali perseguitati dall’intolleranza in vari angoli del Pianeta e tra i progetti delle organizzazioni non governative per salvare bambini o ridare speranza alimentare ed economica ai popoli del mondo povero.

Non solo mostre

A ravvivare il Festival della Fotografia Etica ideato nel 2010 dal Gruppo Fotografico Progetto Immagine sono dibattiti, incontri, workshop, letture portfolio, videoproiezioni e altri eventi che indagano le relazioni tra etica, comunicazione e fotografia. Ricco pure il programma del Fuori Festival con le immagini di 25 autori lodigiani esposte nei bar e nei locali della città, luoghi di ritrovo di appassionati per confronti estemporanei. Per condividere le emozioni si può aderire pure alla visite guidate, come quelle a “Il futuro della sicurezza alimentare” (sabato 24 ottobre, ore 10), “The Family” (sabato ore 16.30), “Uganda Land of Hope” (domenica 25, ore 10), “Flash Points” (domenica ore 15) e “El costo humano de los agrotóxicos” (domenica ore 16.30).

Gli Spazi del Festival
Il cibo che uccide
El costo humano de los agrotóxicos di Pablo Ernesto Piovano
Under Cane: A Workers' Epidemic di Ed Kashi
Terra Vermelha di Nadia Shira Cohen e Paulo Siqueira
A Life Apart: The Toll of Obesity di Lisa Krantz
Uno sguardo sul mondo
Tra terra e nuvole – Cronache dalla Grecia di Francesco Anselmi
Visions of Turkey di Bulent Kilic
Where Love Is Illegal di Robin Hammond
Black Days of Ukraine di Valery Melnikov
Flash points di Philip Montgomery
Spazio ONG (chiusura ore 18)
A cuore aperto di Giovanni Porzio per i Bambini Cardiopatici nel Mondo
In the name of Go(l)d di Ugo Lucio Borga con gli Amici per il Centrafrica
Uganda – Land of hope di Alberto Prina per il CESVI
Malnutrition In Boost Hospital di Paula Bronstein per MSF
Il Futuro della Sicurezza Alimentare di Emanuele Bompan per FOOD4 
Il Boom della Quinoa – Buona per la salute, non per le Ande (Bilivia) 
di Giada Connestari per FAO 
L’invasione degli orti Urbani di Dakar (Senegal) di Giada Connestari per FAO 
Il diritto alla pesca per tutti (Myanmar) di Sanjit Das per FAO
School for food (Egitto) di Gianluca Cecere per Mais & WFP
La storia dimenticata dei beduini di Terrasanta (Palestina) di Annalisa Brambilla 
per Oxfam Italia 
Il Sahel dissetato dal sole (Senegal) di Giada Connestari per Green Cross Italia

Approfondimento
Ho visto cose di Massimo Sestini
The Family di Jocelyn Bain Hogg
World.Report Award - Documenting Humanity (chiusura ore 18)
From There to Here di Giulio Piscitelli
Section di Elena Anosova
Ludovicu di Mariano Silletti
Festival della Fotografia Etica
Lodi, 24-25 ottobre
Orari : dalle 9.30 alle 23.00. Le mostre del World. Report Award e 
dello Spazio ONG presso gli spazi espositivi del Liceo Classico Verri, 
Collegio San Francesco, Archivio Storico e Piazza Ospitale chiuderanno 
alle ore 18.00.
Per informazioni
Gruppo Fotografico Progetto Immagine
info@festivaldellafotografiaetica.it
www.festivaldellafotografiaetica.it
 

 

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 ottobre 2015 da in Eventi, Fotografia con tag , , , , .
Small-Facebook-Logo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: